Gazzetta di Caserta
 

27/03/2007

Mostra fotografica, Buonanno soddisfatto

 
MARCIANISE – E’ estremamente soddisfatto Luciano Buonanno, presidente della Sca Onlus di Marcianise per l’esito della prima edizione di “Finestre rotte”, mostra fotografica organizzata dalla sua associazione. E non ha torto, considerando la grande affluenza di persone giunta  ben oltre le più rosee aspettative. Tra gli astanti, erano riconoscibili l’on Piero Squaglia e Gerardo Trombetta, ambedue volti noti della politica non solo di ambito locale. Nel suggestivo scenario del chiostro del convento francescano di San Pasquale, sono stati esposti i lavori di quattro fotoamatori sul cruciale tema del disagio giovanile. Allestita con cura ed eleganza, la mostra è stata accompagnata da una serie di altre iniziative che hanno contribuito a rendere il  clima piacevole e il momento assolutamente di classe. In particolare, la serata è stata allietata dalle note di musica classica della pianista Caterina Bellopede, al fine di toccare attraverso i tasti sensoriali tutte le corde dell’anima. Al solo concerto erano presenti circa duecento persone. Interessante è stato il confronto tra le eminenti personalità che hanno partecipato al dibattito che ha chiuso l’evento: Tommaso Zarrillo, si sono interrogati sulle motivazioni del disagio che attanaglia il mondo giovanile, portando un notevole contributo con i propri interventi mirati e specifici.

Gazzetta di Caserta
 

25/03/2007

“Le finestre rotte” prende il via la mostra fotografica organizzata dalla SCA Onlus

 
MARCIANISE – Si svolgerà domani con inizio alle ore 18.00, presso il convento dei Frati francescani di Marcianise, la mostra fotografica organizzata dall’Associazione SCA Onlus di Marcianise dal titolo: “Le Finestre rotte”. La mostra, che ha come tema dominante il disagio giovanile, ha l’obiettivo, come spiega il presidente della SCA Onlus, Luciano Buonanno, “di lanciare un messaggio educativo ai giovani che oggi sono a rischio di devianza, ma anche di sensibilizzare la società civile tutta, che può e deve intervenire affinché aumenti il grado di attenzione nei riguardi dei giovani e delle problematiche legate al disagio giovanile”. Il programma della mostra si presenta molto articolato. Ci saranno tre distinti momenti: il primo, vedrà in esposizione i 40 scatti dei giovani artisti marcianisani: Marco Valentino, Arcangelo Gentile, Francesco Cangiano e Giovanni Marello, intesi ad esprimere, attraverso il loro teleobiettivo, il disagio e le difficoltà dei giovani; il secondo, sarà allietato dalle note di quattro giovani musicisti: Caterina Bellopede, Paolo Di Fuccia, Domenico Birnardo e Francesco Di Gennaro, che si esibiranno in un concerto di musica classica; il terzo, a conclusione dell’evento, sarà costituito da un dibattito sul tema, a cui prenderanno parte: don Battista Marello, parroco di San Leucio; il professor Tommaso Zarrillo, docente presso il Liceo Scientifico “F. Quercia” di Marcianise; l’avvocato Stefania Aulicino, specializzata in Diritto minorile e problematiche della famiglia.

Gazzetta di Caserta
 

24/03/2007

Domani una giornata dedicata ai giovani: ecco la mostra “Le finestre rotte”

 
MARCIANISE – Si svolgerà domani con inizio alle ore 18.00, presso il convento dei Frati francescani di Marcianise, la mostra fotografica organizzata dall’Associazione SCA Onlus di Marcianise dal titolo: “Le Finestre rotte”. La mostra, che ha come tema dominante il disagio giovanile, ha l’obiettivo, come spiega il presidente della SCA Onlus, Luciano Buonanno, “di lanciare un messaggio educativo ai giovani che oggi sono a rischio di devianza, ma anche di sensibilizzare la società civile tutta, che può e deve intervenire affinché aumenti il grado di attenzione nei riguardi dei giovani e delle problematiche legate al disagio giovanile”. Il programma della mostra si presenta molto articolato. Ci saranno tre distinti momenti: il primo, vedrà in esposizione i 40 scatti dei giovani artisti marcianisani: Marco Valentino, Arcangelo Gentile, Francesco Cangiano e Giovanni Marello, intesi ad esprimere, attraverso il loro teleobiettivo, il disagio e le difficoltà dei giovani; il secondo, sarà allietato dalle note di quattro giovani musicisti: Caterina Bellopede, Paolo Di Fuccia, Domenico Birnardo e Francesco Di Gennaro, che si esibiranno in un concerto di musica classica; il terzo, a conclusione dell’evento, sarà costituito da un dibattito sul tema, a cui prenderanno parte: don Battista Marello, parroco di San Leucio; il professor Tommaso Zarrillo, docente presso il Liceo Scientifico “F. Quercia” di Marcianise; l’avvocato Stefania Aulicino, specializzata in Diritto minorile e problematiche della famiglia e Presidente della Coop. Sociale O.A.SI. C.I.F. di Caserta; la dott.ssa Maria Rosaria Pupo, Giudice Civile presso il Tribunale di S. Maria C. V. e Presidente di Collegio.

Gazzetta di Caserta
 

21/03/2007

La mostra della SCA Onlus nel convento dei Francescani

 
MARCIANISE – Un viaggio nel mondo giovanile attraverso gli scatti di quattro giovani fotografi marcianisani, per carpire il disagio che attanaglia i giovani di Marcianise e non solo: è questo il senso de “Le finestre rotte”, la prima edizione della mostra fotografica e multimediale, organizzata dall’Associazione SCA Onlus di Marcianise con il Patrocinio del Comune di Marcianise e della Provincia di Casertra.Un evento che tocca le corde dell’anima su una problematica  riguardo alla quale le istituzioni si interrogano da tempo e a cui l’Associazione SCA vuole portare il suo contributo, come spiega il presidente Luciano Buonanno, “nell’intento non solo di educare i giovani che oggi sono a rischio di devianza, ma anche di sensibilizzare la società civile tutta, che può e deve intervenire affinché aumenti il grado di attenzione nei riguardi dei giovani e delle problematiche legate al disagio giovanile”. L’evento, previsto per il prossimo 25 marzo alle ore 18.00, sarà ospitato dal Convento dei frati francescani, con ingresso da piazza O. Buccini. Alla mostra saranno esposti i lavori di Marco Valentino, Giovanni Marello, Arcangelo Gentile e Francesco Cangiano, ciascuno con dieci foto, dieci interpretazioni del disagio giovanile. Le foto di prova, invece, saranno regalate agli ospiti a fronte di un qualsiasi contributo economico, il cui ricavato sarà interamente devoluto al Convento che ospita l’evento. La serata, allietata da un concerto di musica classica cui parteciperanno quattro musicisti, coordinati dalla pianista marcianisana  Caterina Bellopede,  sarà conclusa da un dibattito, introdotto dal presidente  Buonanno e a cui parteciperanno varie personalità del mondo della cultura.

Corriere di Caserta
 

19/03/2007

Organizzata dalla SCA Onlus si apre la mostra fotografica di quattro giovani artisti locali

 
MARCIANISE – Un viaggio nel mondo giovanile attraverso gli scatti di quattro giovani fotografi marcianisani, per carpire il disagio che attanaglia i giovani di Marcianise e non solo: è questo il senso de “Le finestre rotte”, la prima edizione della mostra fotografica e multimediale, organizzata dall’Associazione SCA Onlus di Marcianise con il Patrocinio del Comune di Marcianise e della Provincia di Caserta. Un evento che tocca le corde dell’anima su una problematica  riguardo alla quale le istituzioni si interrogano da tempo e a cui l’Associazione SCA vuole portare il suo contributo, come spiega il presidente Luciano Buonanno, “nell’intento non solo di educare i giovani che oggi sono a rischio di devianza, ma anche di sensibilizzare la società civile tutta, che può e deve intervenire affinché aumenti il grado di attenzione nei riguardi dei giovani e delle problematiche legate al disagio giovanile”. L’evento, previsto per il prossimo 25 marzo alle ore 18.00, sarà ospitato dal Convento dei frati francescani, con ingresso da piazza O. Buccini. Alla mostra saranno esposti i lavori di Marco Valentino, Giovanni Marello, Arcangelo Gentile e Francesco Cangiano, ciascuno con dieci foto, dieci interpretazioni del disagio giovanile. Le foto di prova, invece, saranno regalate agli ospiti a fronte di un qualsiasi contributo economico, il cui ricavato sarà interamente devoluto al Convento che ospita l’evento. La serata, allietata da un concerto di musica classica cui parteciperanno quattro musicisti, coordinati dalla pianista marcianisana  Caterina Bellopede,  sarà conclusa da un dibattito, introdotto dal presidente  Buonanno e a cui parteciperanno varie personalità del mondo della cultura. ”La lettura attraverso gli scatti e i video del disagio giovanile - spiega Buonanno -  nasce dalla volontà dei soci della SCA Onlus di guardare da vicino una realtà che l’Associazione ha posto a base del suo operare, al fine di approfondirne le caratteristiche, le cause e le possibili conseguenze. Rendersi conto di come a Marcianise sia diffuso un forte disagio tra i giovani, avente come inevitabile conseguenza la devianza degli stessi, è facile: basta trascorrere qualche minuto per strada; allo stesso modo è facile capire quanta indifferenza ci sia rispetto al problema”. L’associazione SCA Onlus di Marcianise, nata con l’intento di connubbiare in un unicum inscindibile solidarietà e cultura, nei suoi quasi tre anni di vita, non ha mai smesso di promuovere iniziative che hanno riscosso sempre un grande successo per l’originalità e la genuinità che le hanno caratterizzate e l’evento di domenica 25 marzo ne sarà sicuramente il fiore all’occhiello.

Gazzetta di Caserta
 

17/03/2007

La SCA Onlus fotografa la situazione di disagio dei giovani

 
MARCIANISE – Un viaggio nel mondo giovanile per capirne di più riguardo al disagio che lo attanaglia: è questo il senso de “Le finestre rotte”, la prima edizione della mostra fotografica e multimediale, organizzata dall’ Associazione SCA Onlus di Marcianise. Un evento che colpendo i sensi, tocchi le corde dell’anima su una problematica  riguardo alla quale, le istituzioni si interrogano da tempo e a cui l’Associazione vuole portare il suo contributo, come spiega il presidente Luciano Buonanno, “nell’intento non solo di educare i giovani che oggi sono a rischio di devianza, ma anche di sensibilizzare la società civile tutta, che può e deve intervenire affinché aumenti il grado di attenzione nei riguardi dei giovani e delle problematiche legate al disagio giovanile.”. L’evento, previsto per il prossimo 25 marzo, sarà ospitato dal convento dei frati francescani. Alla mostra saranno esposti i lavori di quattro fotoamatori esperti di grafica: Marco Valentino, Giovanni Marello, Arcangelo Gentile, Francesco Cangiano. Le foto di prova, invece, saranno regalate agli ospiti a fronte di qualsiasi contributo economico, il cui ricavato sarà interamente devoluto al convento che ospita l’evento. La serata, allietata da un concerto di musica classica cui parteciperanno quattro musicisti, coordinati dalla pianista marcianisana  Caterina Bellopede,  sarà conclusa da un dibattito, introdotto dal presidente  Buonanno e a cui parteciperanno varie personalità della cultura.” La lettura attraverso gli scatti e i video del disagio giovanile,- spiega Buonanno-  nasce dalla volontà dei soci della SCA Onlus di guardare da vicino una realtà che l’Associazione ha posto a base del suo operare, al fine di approfondirne le caratteristiche, le cause e le possibili conseguenze. Rendersi conto di come a Marcianise sia diffuso un forte disagio tra i giovani, avente come inevitabile conseguenza la devianza degli stessi, è facile: basta trascorrere qualche minuto per strada; allo stesso modo è facile capire quanta indifferenza ci sia rispetto al problema”. L’associazione SCA Onlus di Marcianise, nata con l’intento di connubbiare in un unicum inscindibile solidarietà e cultura, nei suoi quasi tre anni di vita, non ha mai smesso di promuovere iniziative che hanno riscosso sempre un grande successo per l’originalità e la genuinità che le caratterizza. Il loro operato sempre attento alle problematiche di minori e giovani disadattati  ha ottenuto, il 19 dicembre 2005, l’iscrizione all’anagrafe unica delle Onlus.

Gazzetta di Caserta
 

10/01/2007

SCA Onlus: al via le adesioni per l'anno 2007

 
MARCIANISE – Fissata per Venerdì 12 Gennaio la prossima riunione dell’Associazione SCA Onlus, che darà ufficialmente il via all’apertura delle adesioni per l’anno 2007. In due anni e mezzo di attività, l’Associazione SCA Onlus, con il solo contributo di amici ed imprenditori locali e la collaborazione di gran parte dei soci, è riuscita a raggiungere numerosi ed importanti obiettivi: sono state portate avanti numerose iniziative culturali e sociali; sono state raccolte diverse migliaia di euro, di volta in volta consegnate direttamente ai beneficiari, quali enti e strutture di accoglienza presenti sul territorio e famiglie povere di Marcianise e dell’hinterland; sono state, inoltre, sostenute iniziative nazionali di beneficenza rivolte ai paesi poveri del mondo. Per raggiungere simili traguardi è stato senz’altro fondamentale l’aiuto dei ragazzi che hanno aderito all’Associazione ed hanno partecipato in prima persona alle diverse attività della stessa, arricchendo in questo modo non solo il loro bagaglio di esperienze, ma soprattutto accrescendo la propria sensibilità verso le problematiche legate alla povertà. Ma dal primordiale obiettivo di aiutare il prossimo, che ha fatto sì che la SCA Onlus avesse origine, l’Associazione è diventata sempre di più, nel corso degli anni, anche uno spazio in cui conoscersi, collaborare, impegnarsi: un contenitore di idee, di amicizia, fatta di momenti aggregativi e di impegno concreto, in cui ognuno ha saputo mettere in campo la propria simpatia e le proprie capacità. Uno spazio aggregativo in cui è possibile stare insieme, discutere di argomenti relativi alle problematiche del territorio e del mondo giovanile, senza mai perdere di vista l’impegno per il sociale. Per questi motivi, il Presidente Luciano Buonanno ha inteso rendere pubblica la convocazione di questa riunione, per dare la possibilità a tutti i giovani, ma anche ai meno giovani, che si riconoscono in questi principi, di partecipare alle attività dell’ Associazione, aderendo alla stessa. Dalle 20.30 in poi di Venerdì, presso la sede, in Via Raffaele Musone n. 218, Marcianise (di fronte al negozio AudioVision), sarà presente un gruppo di soci che, insieme al Presidente, accoglieranno tutti coloro che intenderanno aderire all’Associazione SCA Onlus per l’anno 2007. Per qualunque informazione riguardante l’Associazione SCA Onlus o la riunione del 12 Gennaio è possibile contattare il Presidente Luciano Buonanno al numero 339.7456485.

Caserta News
 

05/01/2007

"Un incontro a Natale": Bilancio più che positivo

 
MARCIANISE – Bilancio più che positivo per la seconda edizione de “Un incontro a Natale”, l’iniziativa di solidarietà a favore delle famiglie meno fortunate di Marcianise ed hinterland promossa dalle associazioni “Actia”, “Cafè Procope”, “Etnie”, “Il Sito”, “Ingrid Nogueira”, “Pro loco”, “SCA onlus” ed “Unartgroup” tra il 23 e il 30 del mese scorso. In otto giorni sono state raccolte e destinate a 41 famiglie povere e a due centri di accoglienza per disagiati Marcianise, tre tonnellate di alimentati, prodotti di largo consumo, materiale scolastico e giocattoli . Un pacco pregno di significato sociale ed educativo. I ragazzi delle otto associazioni, infatti, nelle vesti di corrieri hanno direttamente consegnato a domicilio delle famiglie non solo alimenti ma anche strumenti musicali del commercio equo e solidale, veri e propri prodotti artigianali creati da cooperative del Sud del Mondo, incartati in carta riciclata e decorata con colori biologici ad acqua per 110 bambini. Il buon esito dell’iniziativa è sicuramente da attribuire al forte senso di solidarietà dei marcianisani ed all’impegno delle associazioni coinvolte in un periodo certamente non facile per la città di Marcianise. Con la loro iniziativa le associazioni ed i cittadini stanno dimostrando che ci sono le forze e le competenze per agire in parallelo sui diversi problemi che l’attanagliano e le energie per poter uscirne fuori ed a testa alta.

Il Mattino
 

05/01/2007

Ecco tre tonnellate di solidarietà
Raccolta di beneficenza per 41 famiglie di Marcianise

 
MARCIANISE – Destinate a 41 famiglie povere e a due centri di accoglienza per disagiati a Marcianise circa tre tonnellate di alimenti, prodotti di largo consumo, materiale scolastico e giocattoli. Bilancio lusinghiero per la seconda edizione de “Un incontro a Natale”, l’iniziativa di solidarietà a favore delle famiglie meno fortunate di Marcianise ed hinterland promossa dalle associazioni “Actia”, “Cafè Procope”, “Etnie”, “Il Sito”, “Ingrid Nogueira”, “Pro loco”, “SCA onlus” ed “Unartgroup”, tra il 23 e la fine dell’anno appena concluso. A decine, sin dai primi giorni della manifestazione si sono recati presso i punti di raccolta collettiva dislocati presso le sedi delle associazioni promotrici per fare la propria offerta in alimenti o in denaro destinato all’acquisto di giocattoli a scopo educativi. Dal 31 dicembre sino ad ieri, poi, i ragazzi delle associazioni nelle vesti di corrieri hanno consegnato direttamente i pacchi nelle mani dei destinatari, verificando e trovando riscontro dello stato di disagio socio-economico  delle famiglie. Oltre agli alimenti, le otto associazioni grazie ai fondi raccolti, hanno regalato ai 110 bambini delle famiglie bisognose strumenti musicali del commercio equo e solidale, veri e propri prodotti artigianali creati da cooperative del Sud del Mondo, incartati in carta riciclata e decorata con colori biologici ad acqua. In considerazione del buon risultato della grande gara di solidarietà, i promotori dell’iniziativa già hanno in cantiere di ripetere ed ampliare l’iniziativa alla fine di quest’anno, coinvolgendo altre associazioni ed enti.

Corriere di Caserta
 

27/12/2006

Raccolta di alimenti e giocattoli per i bambini più poveri della città
I prodotti saranno consegnati il 30 dicembre

 
MARCIANISE – Il Natale un’opportunità di stare insieme per aiutare i meno fortunati. Dal 24 dicembre ha preso il via la II edizione de “Un incontro a Natale”, raccolta sia di alimenti e prodotti di largo consumo per andare incontro alle difficoltà delle famiglie povere di Marcianise e dei diversi luoghi di accoglienza presenti sul territorio comunale che di fondi per l’acquisto di giocattoli del commercio equo e solidale da destinare a 110 bambini disagiati. L’iniziativa, promossa dalle associazioni di Marcianise Actia, Cafè Procope, Etnie Club, il Sito, Ingríd Nogueíra, Pro loco, S.C.A. onlus e Unart Group e già pubblicizzata attraverso locandine e volantini nelle farmacie, nei vari negozi, nelle parrocchie e nei luoghi di maggiore aggregazione presenti a Marcianise e hinterland, prevede punti di raccolta collettiva sia presso le sedi sociali delle associazioni (Actia e Cafè Procope in via Roma, il Sito in via San Giuliano, Pro loco in Piazza Umberto I, S.C.A. onlus e Unart Group in via Santoro a Marcianise ed Ingríd Nogueíra in via Roma a Caserta) che aderiscono all’iniziativa che dei piccoli e grossi centri di distribuzione. I prodotti raccolti entro il 30 dicembre saranno consegnati direttamente ai destinatari. Gli organizzatori mirano quantomeno ad eguagliare il lusinghiero risultato dell’anno scorso quando furono raccolti 4 t di viveri , giocattoli e prodotti di largo consumo per 50 famiglie povere della città.

Caserta News
 

24/12/2006

“Un incontro a Natale”: iniziativa di solidarietà per famiglie povere

 
MARCIANISE – Il Natale un’opportunità di stare insieme per aiutare i meno fortunati. Da oggi prende il via la II edizione de “Un incontro a Natale”, raccolta sia di alimenti e prodotti di largo consumo per andare incontro alle difficoltà delle famiglie povere di Marcianise e dei diversi luoghi di accoglienza presenti sul territorio comunale che di fondi per l’acquisto di giocattoli del commercio equo e solidale da destinare a 110 bambini disagiati. L’iniziativa, promossa dalle associazioni di Marcianise Actia, Cafè Procope, Etnie Club, il Sito, Ingríd Nogueíra, Pro loco, S.C.A. onlus e Unart Group e già pubblicizzata attraverso locandine e volantini nelle farmacie, nei vari negozi, nelle parrocchie e nei luoghi di maggiore aggregazione presenti a Marcianise e hinterland, prevede punti di raccolta collettiva sia presso le sedi sociali delle associazioni (Actia e Cafè Procope in via Roma, il Sito in via San Giuliano, Pro loco in Piazza Umberto I, S.C.A. onlus e Unart Group in via Santoro a Marcianise ed Ingríd Nogueíra in via Roma a Caserta) che aderiscono all’iniziativa che dei piccoli e grossi centri di distribuzione. I prodotti raccolti entro il 30 dicembre saranno consegnati direttamente ai destinatari. Gli organizzatori mirano quantomeno ad eguagliare il lusinghiero risultato dell’anno scorso quando furono raccolti 4 t di viveri , giocattoli e prodotti di largo consumo per 50 famiglie povere della città.

Gazzetta di Caserta
 

07/12/2006

L'iniziativa dell'Associazione SCA Onlus
Ottimo risultato per i volontari
"Babbo Natale" raccoglie 1800 euro

 
MARCIANISE – Grande successo per la seconda edizione di ‘Babbo Natale per un giorno’, la manifestazione di piazza ideata dalla Fondazione “Aiutare i bambini”, quest’anno in campo per raccogliere fondi da destinare all’Angkor Hospital for Children in Cambogia. L’Associazione SCA Onlus di Marcianise, che per il secondo anno ha aderito all’iniziativa, è stata presente lo scorso fine settimana con i suoi giovani volontari ed un colorato e simpatico gazebo in via Mazzini, a Caserta a sostegno dell’importante iniziativa. L’ospedale di Ankgor, nel Nord della Cambogia, è una delle poche strutture sanitarie cambogiane che cura gratuitamente i bambini. Il progetto beneficiario dell’iniziativa ‘Babbo Natale per un giorno’ prevede la ristrutturazione completa dell’accettazione e del pronto soccorso dell’ospedale e la fornitura di attrezzature e strumenti diagnostici, come termometri, stetoscopi, elettrocardiogramma, strumenti per le analisi di laboratorio. “Sono molto contento dell’importante risultato raggiunto - commenta il Presidente dell’Associazione SCA Onlus, Luciano Buonanno – abbiamo raccolto fondi per circa 1.800,00 euro; è per questo che il mio primo pensiero va a tutti i ragazzi dell’Associazione SCA Onlus che hanno collaborato alla realizzazione del banchetto: Andrea Tornatora, Antonio Leone, Cinzia Bizzarro, Daniela Scialla, Daniela Troisi, Enrico Rossetti, Enzo Iovinelli, Giovanna Messina, Giovanni Giovenale 79, Giovanni Giovenale 85, Giuliana Tancredi, Marco Ricci, Marco Valentino, Mario Maglione, Pasquale Raucci, Patrizia Santonastaso, Simona Sinisi, Teresa Abbate, Titti Giordano, che, coordinati da Antonia Giovenale, hanno contribuito al successo dell’iniziativa. E' stata premiata – conclude Luciano Buonanno - la scelta di svolgere l’iniziativa, in via Mazzini, a Caserta, da sempre una delle mete preferite per lo shopping prenatalizio dell’intera Provincia.

Caserta News
 

07/12/2006
Eccezionale risultato "Babbo Natale per un giorno"
 
CASERTA – Grande successo per la seconda edizione di ‘Babbo Natale per un giorno’, la manifestazione di piazza ideata dalla Fondazione “Aiutare i bambini”, quest’anno in campo per raccogliere fondi da destinare all’Angkor Hospital for Children in Cambogia. L’Associazione SCA Onlus di Marcianise, che per il secondo anno ha aderito all’iniziativa, è stata presente lo scorso fine settimana con i suoi giovani volontari ed un colorato e simpatico gazebo in Via Mazzini, a Caserta a sostegno dell’importante iniziativa. L’ospedale di Ankgor, nel Nord della Cambogia, è una delle poche strutture sanitarie cambogiane che cura gratuitamente i bambini. Il progetto beneficiario dell’iniziativa ‘Babbo Natale per un giorno’ prevede la ristrutturazione completa dell’accettazione e del pronto soccorso dell’ospedale e la fornitura di attrezzature e strumenti diagnostici, come termometri, stetoscopi, elettrocardiogramma, strumenti per le analisi di laboratorio. “Sono molto contento dell’importante risultato raggiunto - commenta il Presidente dell’Associazione SCA Onlus, Luciano Buonanno – abbiamo raccolto fondi per circa 1.800,00 euro; è per questo che il mio primo pensiero va a tutti i ragazzi dell’Associazione SCA Onlus che hanno collaborato alla realizzazione del banchetto: Andrea Tornatora, Antonio Leone, Cinzia Bizzarro, Daniela Scialla, Daniela Troisi, Enrico Rossetti, Enzo Iovinelli, Giovanna Messina, Giovanni Giovenale 79, Giovanni Giovenale 85, Giuliana Tancredi, Marco Ricci, Marco Valentino, Mario Maglione, Pasquale Raucci, Patrizia Santonastaso, Simona Sinisi, Teresa Abbate, Titti Giordano, che, coordinati da Antonia Giovenale, hanno contribuito al successo dell’iniziativa. E' stata premiata – conclude Luciano Buonanno - la scelta di svolgere l’iniziativa, in via Mazzini, a Caserta, da sempre una delle mete preferite per lo shopping prenatalizio dell’intera Provincia. Non posso che essere soddisfatto ed orgoglioso della solidarietà e del calore che abbiamo ricevuto dai cittadini di Caserta che hanno firmato il successo di questa importante e nobile iniziativa. É stata per tutti noi una esperienza davvero entusiasmante grazie alla quale abbiamo vissuto momenti ricchi di emozione.”

Gazzetta di Caserta
 

02/12/2006
Fondi per un ospedale in Cambogia
"Babbo Natale per un giorno" il sodalizio SCA in via Mazzini
 
CASERTA – Oggi e domani si terrà la seconda edizione di “Babbo Natale per un giorno”, la manifestazione di piazza, ideata dalla Fondazione “Aiutare i bambini” di Milano, che distribuirà, anche quest’anno, in oltre 200 piazze italiane, il simpatico cappello di Babbo Natale. Per il secondo anno l’Associazione SCA Onlus di Marcianise aderisce alla manifestazione, facendo comparire anche la Città di Caserta tra le numerose Città italiane che ospiteranno l’iniziativa: “saremo presenti dalle 10 del mattino e fino alle 20 in via Mazzini, a Caserta – commenta il Presidente dell’Associazione SCA Onlus, Luciano Buonanno - per raccogliere fondi da destinare all’Angkor Hospital for Children in Cambogia”. L’ospedale di Ankgor, nel Nord della Cambogia, è una delle poche strutture sanitarie cambogiane che cura gratuitamente i bambini. Ogni giorno arrivano 250 bambini per farsi curare, da tutto il Paese; in un anno l’ospedale visita e cura, gratuitamente, 70.000 bambini. Il pronto soccorso dell’ospedale ha urgentemente bisogno di un intervento di ristrutturazione: attualmente infatti esiste un’unica stanza per ricevere i bambini e le loro famiglie e mancano igiene e privacy. Il progetto beneficiario dell’iniziativa ‘Babbo Natale per un giorno’ prevede la ristrutturazione completa dell’accettazione e del pronto soccorso dell’ospedale e la fornitura di attrezzature e strumenti diagnostici, come termometri, stetoscopi, elettrocardiogramma, strumenti per le analisi di laboratorio.“Per contribuire al raggiungimento di questo importante obiettivo – continua il Presidente Buonanno – è sufficiente recarsi al banchetto di ‘Babbo Natale per un giorno’ in Via Mazzini (largo S. Sebastiano) e fare una piccola donazione; in cambio si riceverà il cappello di Babbo Natale, riconoscibile grazie a una speciale etichetta che testimonia il suo contenuto di solidarietà”. Indossare e regalare il cappello distribuito dai giovani volontari dell’Associazione SCA Onlus sarà quindi la dimostrazione di un gesto concreto a favore di chi è meno fortunato di noi, un modo per dare un senso diverso alle festività natalizie. “Dopo l’importante successo ottenuto lo scorso anno in Piazza Umberto I a Marcianise – conclude Buonanno – abbiamo deciso di rinnovare il nostro impegno, cercando di coinvolgere una platea ancora più ampia per far fronte a questo importante progetto di solidarietà. Da qui la scelta di Caserta e di Via Mazzini”.

Corriere di Caserta
 

02/12/2006
I fondi vanno all'Hangkor Hospital
L'Associazione SCA Onlus collabora con l'iniziativa "Babbo Natale per un giorno"
 
MARCIANISE – Oggi e domani si terrà la seconda edizione di “Babbo Natale per un giorno”, la manifestazione di piazza, ideata dalla Fondazione “Aiutare i bambini” di Milano, che distribuirà, anche quest’anno, in oltre 200 piazze italiane, il simpatico cappello di Babbo Natale.
Per il secondo anno l’Associazione SCA Onlus di Marcianise aderisce alla manifestazione, facendo comparire anche la Città di Caserta tra le numerose Città italiane che ospiteranno l’iniziativa: “saremo presenti dalle 10 del mattino e fino alle 20 in via Mazzini, a Caserta – commenta il Presidente dell’Associazione SCA Onlus, Luciano Buonanno - per raccogliere fondi da destinare all’Angkor Hospital for Children in Cambogia”.
L’ospedale di Ankgor, nel Nord della Cambogia, è una delle poche strutture sanitarie cambogiane che cura gratuitamente i bambini. Ogni giorno arrivano 250 bambini per farsi curare, da tutto il Paese; in un anno l’ospedale visita e cura, gratuitamente, 70.000 bambini.
Il pronto soccorso dell’ospedale ha urgentemente bisogno di un intervento di ristrutturazione: attualmente infatti esiste un’unica stanza per ricevere i bambini e le loro famiglie e mancano igiene e privacy. Il progetto beneficiario dell’iniziativa ‘Babbo Natale per un giorno’ prevede la ristrutturazione completa dell’accettazione e del pronto soccorso dell’ospedale e la fornitura di attrezzature e strumenti diagnostici, come termometri, stetoscopi, elettrocardiogramma, strumenti per le analisi di laboratorio.

Il Mattino
 

04/11/2006
L'arte orientale diventa solidarietà
Quando l'antica arte del massaggio si coniuga con la solidarietà
 
MARCIANISE – Prenderà il via domenica prossima dalle 17 sino alle 20  presso la sede dell’associazione Sca Onlus in Via Raffaele Musone a Marcianise lo Shiatsuday, l’iniziativa promossa da Sca in collaborazione con l’associazione “Shen Shiatsu” per coniugare il piacere psicofisico derivante dallo shiatsu, dal linfodrenaggio e dai fiori di Bach con la gioia di aiutare il prossimo. Per tutto il pomeriggio,  gli operatori dell’associazione “Shen Shiatsu” praticheranno a chi farà un’offerta minima di 5 euro,  terapie finalizzate a migliorare lo stato generale di salute, calmare il sistema nervoso, stimolare la circolazione e il sistema immunitario e l’intero ricavato sarà destinato al pagamento delle cure mediche per alcuni bambini di colore individuati sul territorio. «Si tratta di minori che vivono ai margini della società, figli dell’immigrazione clandestina – spiegano i responsabili delle due associazioni -  che li porta a scappare dalla povertà dei paesi di origine per approdare ad una nuova miseria».

Gazzetta di Caserta
 

04/11/2006
Shiatsuday domani in via Musone
 
MARCIANISE – Lo Shiatsuday  nasce dalla collaborazione tra l’Associazione SCA Onlus e l’Associazione Shen Shiatsu allo scopo di coniugare in uno stesso momento il benessere, e la promozione di una antica cultura orientale, con la beneficenza, e la promozione della cultura della solidarietà. L’iniziativa vedrà all’opera gli operatori del benessere dell’Associazione Shen Shiatsu che praticheranno, a chi farà un’offerta minima di 5,00 €, shiatsu, linfodrenaggio e fiori di bach: massaggi e terapie finalizzate a migliorare lo stato generale di salute, calmare il sistema nervoso, stimolare la circolazione e il sistema immunitario, alleviare lo stress sia fisico che mentale. L’Associazione SCA Onlus, darà ospitalità all’evento e, con il ricavato della giornata, provvederà al pagamento delle cure mediche di cui necessitano alcuni bambini di colore individuati sul territorio. L’evento si svolgerà dalle ore 17.30 alle ore 20.00 di domani presso la sede dell’Associazione SCA onlus, via Raffaele Musone.

Corriere di Caserta
 

03/03/2006
Quattrocento spettatori all'Ariston per la kermesse dell'Associazione SCA
Il ricavato della serata è andato in beneficenza
 
MARCIANISE – Grande successo venerdì scorso al Teatro Ariston per l’Associazione SCA onlus e la Compagnia da cortile G. Plazza. La serata, all’insegna del teatro e della solidarietà, ha superato ogni aspettativa, permettendo il raggiungimento di un importante traguardo a favore dell’Associazione S. Maria dell’Accoglienza che opera presso il convento dei frati francescani di Marcianise. Il ricavato della serata, una somma di tutto rispetto, è stato consegnato in questi giorni direttamente a Padre Michele Santoro, responsabile della struttura marcianisana, da anni al fianco dei più bisognosi. La serata di venerdì al Teatro Ariston ha regalato ai circa quattrocento spettatori presenti in sala un esilarante spettacolo teatrale. La commedia ”2001 Odissea nello spazio...TV!!!”, scritta e diretta dal regista ed attore Dino Arbolino, ha visto succedersi, sul palco del Teatro Ariston, attori improvvisati, cantanti neomelodici, mogli tradite, maghi, segretarie raccomandate e assistenti di studio alquanto inetti. Uno spaccato divertente ed al tempo stesso feroce della realtà televisiva contemporanea, dove sembrano farla da padroni personaggi che un tempo sarebbero stati definiti fenomeni da baraccone e nulla più. Al termine della rappresentazione, i complimenti degli attori Ciro Ceruti e Ciro Villano della sit-com “FuoriCorso” ed un sentito ringraziamento del Presidente dell’Associazione SCA onlus, Luciano Buonanno, hanno suggellato l’ottimo lavoro della G. Plazza e l’importante risultato di beneficenza ottenuto. Grande soddisfazione per il risultato raggiunto, quindi, per i giovani dell’Associazione SCA onlus, che, guidati dal loro Presidente, hanno dato ancora una volta prova delle loro doti organizzative.  Animati come sempre da un sincero e sentito spirito solidaristico, i giovani del Presidente Buonanno hanno fatto da cornice alla manifestazione, facendo in modo che la serata si svolgesse nel migliore dei modi e si raggiungesse il risultato sperato.

Gazzetta di Caserta
 

03/03/2006

Nuovo successo per l'Associazione SCA
Serata all'insegna del teatro all'Ariston di Marcianise

Circa quattrocento spettatori alla manifestazione di venerdì

 
MARCIANISE - Grande successo venerdì scorso al Teatro Ariston per l’Associazione SCA Onlus e la Compagnia da cortile G. Plazza. La serata, all’insegna del teatro e della solidarietà, ha superato ogni aspettativa, permettendo il raggiungimento di un importante traguardo a favore dell’Associazione S. Maria dell’Accoglienza che opera presso il convento dei frati francescani di Marcianise. Il ricavato della serata, una somma di tutto rispetto, è stato consegnato in questi giorni direttamente a Padre Michele Santoro, responsabile della struttura marcianisana, da anni al fianco dei più bisognosi. La serata di venerdì al Teatro Ariston ha regalato ai circa quattrocento spettatori presenti in sala un esilarante spettacolo teatrale. La commedia ”2001 Odissea nello spazio...TV!!!”, scritta e diretta dal regista ed attore Dino Arbolino, ha visto succedersi, sul palco del Teatro Ariston, attori improvvisati, cantanti neomelodici, mogli tradite, maghi, segretarie raccomandate e assistenti di studio alquanto inetti. Uno spaccato divertente ed al tempo stesso feroce della realtà televisiva contemporanea, dove sembrano farla da padroni personaggi che un tempo sarebbero stati definiti fenomeni da baraccone e nulla più. Al termine della rappresentazione, i complimenti degli attori Ciro Ceruti e Ciro Villano della sit-com “FuoriCorso” ed un sentito ringraziamento del Presidente dell’Associazione SCA onlus, Luciano Buonanno, hanno suggellato l’ottimo lavoro della G. Plazza e l’importante risultato di beneficenza ottenuto.

Il Mattino
 

01/03/2006
2001 Odissea nello spazio... TV!, in scena contro la tv trash
Il cast di giovani attori atellani all'Ariston di Marcianise
 
TEATRO - L’ovazione degli oltre quattrocento spettatori presenti in sala ed i complimenti degli attori del cast di “Fuori Corso” hanno suggellato l’ottima riuscita della messa in scena di “2001 Odissea nella spazio…TV” della compagnia “Gerardo Plazza” al teatro Ariston di Marcianise venerdì scorso. Lo spettacolo, portato nel comune casertano grazie alla rinnovata sinergia con l’Associazione SCA Onlus, è risultato un insieme armonioso in grado di alternare momenti di comicità allo stato puro con altri dove lo spazio era lasciato al pensiero e alla riflessione degli spettatori. E mai che come in questa occasione i giovani attori atellani hanno interpretato al meglio il testo ideato e scritto da Dino Arbolino, meritandosi il plauso di Ciro Ceruti e Ciro Villano e degli altri quattro interpreti del sit com cult di Canale9. E proprio il Ceruti, da “uomo di televisione”, ha voluto rimarcare l’importanza del messaggio contenuto nello spettacolo della Compagnia Plazza. “E’ giusto diffidare e prendere con le pinze -ha detto- un certo tipo di televisione dove si arriva al successo troppo facilmente senza, tuttavia, aver costruito alcunché”. Del resto la piece del sodalizio atellano è una ferocissima satira contro quella tv trash che trova il suo apice in tanti programmi che animano i pomeriggi delle reti nazionali e non. Uno spaccato dove la Tv degli ultimi anni non ne esce affatto bene, in quanto essa viene rappresentata come un mezzo sì potentissimo ma in grado di proporre solo personaggi squallidi e dall’intelligenza ridotta ai minimi termini. Il tutto in maniera forse inconscia, ma comunque basata sulla convinzione che non bisogna dare agli spettatori il tempo di pensare, ma è necessario, tuttavia, stimolarne gli istinti più morbosi e bassi. Uno spaccato, dunque, duro della realtà televisiva odierna venato anche da una certa dose di pessimismo in quanto non si dà molto credito alla speranza di migliorare le cose, se non grazie all’intervento di forze aliene. Insomma un testo complesso e non banale e che è stato interpretato al meglio dai vari Salvatore Legnante, Alessandra Cicatiello, Luigi Di Meo, Anna Cicatiello, Rosa Dell’Aversana, Roberto Capasso, Michele e Gennaro D’Auria, Vincenzo Nasti e Pasquale D’Antonio. “2001 Odissea nello spazio…TV” sarà ora riproposta a fine marzo in occasione del Festival del Teatro di Piana di Monte Verna.

Corriere di Caserta
 

24/02/2006
La compagnia "Plazza" all'Ariston per aiutare S. Maria dell'Accoglienza
Stasera la rappresentazione curata dall'Associazione SCA
 
MARCIANISE - Farà tappa questa sera al Teatro Ariston di Marcianise la tournée invernale della Compagnia da cortile Gerardo Plazza di Sant’Arpino. Gli attori atellani alle 20:30 metteranno in scena il loro nuovo spettacolo, “2001 Odissea nello spazio...TV!!!”, ideato e scritto da uno dei componenti storici del sodalizio santarpinese, Dino Arbolino, fondatore, regista e attore della compagnia. Una sfida nuova, indubbiamente affascinante, che sta rappresentando un significativo passo avanti per i ragazzi della G. Plazza che per anni hanno interpretato al meglio i testi di grandi attori napoletani quali Scarpetta e De Filippo.
“2001 Odissea nello spazio...TV!!!” è una divertente satira sulla televisione trash dei nostri giorni, dove vengono messi alla berlina personaggi che ormai fanno parte della nostra vita, delle nostre giornate. A prestare volti e movenze a questo mondo tutto particolare, oltre a Dino Arbolino, ci saranno Salvatore Legnante, Alessandra Cicatiello, Luigi De Meo, Anna Cicatiello, Rosa Dell’Aversano, Roberto Capasso, Pasquale Capasso, Vincenzo Nasti e Pasquale D’Antonio. La serata sarà, inoltre, arricchita dalla straordinaria presenza degli attori Ciro Ceruti e Ciro Villano (Cosimo e Damiano De Santi), protagonisti della sit-com "FuoriCorso", leader negli ascolti di seconda serata in Campania. I giovani attori, che hanno appena ottenuto il premio “Millecanali”, l’oscar delle televisioni locali italiane assegnato per la categoria “intrattenimento”, mostreranno anche il volto “buono” della televisione, scendendo in campo, insieme ai ragazzi dell’Associazione SCA Onlus del Presidente Luciano Buonanno, a sostegno dell’iniziativa benefica che fa da sfondo alla serata teatrale.  La serata marcianisana avrà, infatti,  anche una importante valenza sociale; il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Santa Maria dell’Accoglienza che opera presso il convento dei frati francescani di Marcianise, dove trovano ospitalità e ristoro tanti bambini e tante persone bisognose.

Corriere di Caserta
 

17/02/2006

Teatro per beneficenza all'Ariston
Il 24 febbraio la Compagnia da cortile “Plazza” salirà sul palco del teatro marcianisano

 
MARCIANISE - I giovani volontari dell’Associazione SCA Onlus, guidati dal loro Presidente, Luciano Buonanno, stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli in vista della serata di teatro e beneficenza che si terrà il 24 febbraio alle 20:30 al Teatro Ariston di Marcianise. Grazie alla disponibilità degli ormai affermati attori della Compagnia da cortile Gerardo Plazza di Sant’Arpino, sarà portata in scena la commedia in due atti “2001 Odissea nello spazio...TV!!!”. La piece,  una divertente satira sul cinismo ed il pressappochismo della televisione, è stata ideata e scritta da Dino Arbolino, socio fondatore, regista ed attore della compagnia santarpinese, ad oggi, sicuramente annoverata tra le migliori compagnie amatoriali della Provincia di Caserta. La commedia, che ha già riscosso ottimi consensi sia  lo scorso dicembre, in occasione della prima assoluta, ad Aversa, sia lo scorso gennaio al teatro Lendi di Sant’Arpino, parteciperà, dopo la serata marcianisana, al Festival del Teatro Comico di Piana di Monte Verna.
Ma la serata del 24 al Teatro Ariston di Marcianise sarà arricchita anche dalla eccezionale partecipazione degli attori Ciro Ceruti e Ciro Villano (Cosimo e Damiano De Santi), protagonisti della sit-com "FuoriCorso", leader negli ascolti di seconda serata in Campania, in onda tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì alle13:00 ed alle 23:00. I giovani attori, che hanno appena ottenuto il premio “Millecanali”, l’oscar delle televisioni locali italiane assegnato per la categoria “intrattenimento”, mostreranno anche il volto “buono” della televisione, scendendo in campo, insieme ai giovani dell’Associazione SCA Onlus, in una gara di solidarietà che si preannuncia quanto mai entusiasmante.
La serata marcianisana, che sta già facendo registrare un’ottima prevendita, avrà, infatti,  anche una importante valenza sociale; il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Santa Maria dell’Accoglienza che opera presso il convento dei frati francescani di Marcianise, dove trovano ospitalità e ristoro tanti bambini e tante persone bisognose.  “Con questa manifestazione - dichiarano i ragazzi dell’Associazione SCA Onlus - miriamo, ancora una volta, ad alleviare le sofferenze di chi è meno fortunato di noi, coniugando il piacere dello stare insieme, assistendo ad una divertente commedia, con la gioia di donare. Cerchiamo di portare avanti gli ideali che da sempre hanno caratterizzato la nostra Associazione, continuando a farci promotori di iniziative di solidarietà e sostenitori di progetti capaci di apportare un reale contributo alla realtà che ci circonda. Il nostro impegno per il sociale, la simpatia dei ragazzi della Compagnia da cortile G. Plazza e la coinvolgente comicità dei “FuoriCorso”, rappresentano di certo tre validi motivi per non mancare all’appuntamento di venerdì 24 al Teatro Ariston”.

Il Mattino
 

04/01/2006

Giocattoli nella calza della solidarietà
"Buon successo nella raccolta di alimenti e doni a Marcianise"

 
MARCIANISE - Raccolte circa due tonnellate di alimenti, centinaia di indumenti e tanti giocattoli. Risultato più che incoraggiante per «Un incontro a Natale», la raccolta di viveri, prodotti di largo consumo, indumenti per bambini e ragazzi, giocattoli promossa dalle associazioni di Marcianise «Unartgroup», «Il covo», «Majeutica», «Il Sito», «Etnie», «SCA Onlus» tra il 18 e il 28 del mese scorso. In decine, sin dai primi giorni della manifestazione a scopo benefico si sono recati presso i punti di raccolta collettiva dislocati nei pressi dei piccoli e grossi centri di distribuzione o presso le sedi delle associazioni promotrici dell’iniziativa per fare la propria offerta. Al momento gli alimenti sono già stati consegnati a casa di 45 famiglie bisognose di Marcianise e nei luoghi di ricovero per disagiati dai volontari delle associazioni. Invece, per la distribuzione dei vestiti e dei giocattoli si dovrà attendere l’arrivo della Befana perché i volontari stanno selezionando le taglie degli indumenti da consegnare. Il buon esito dell’iniziativa è sicuramente da attribuire al forte senso di solidarietà dei marcianisani e a un’appropriata e incisiva campagna di sensibilizzazione. La manifestazione, alla quale hanno preso parte comunità parrocchiali, esercizi commerciali, circoli ricreativi e tanti giovani volontari, animati dal desiderio di contribuire ad alleviare i disagi di tanti loro concittadini meno fortunati, è stata pubblicizzata attraverso locandine e volantini distribuiti fuori le scuole, nelle farmacie, bar e parrocchie della città.

Gazzetta di Caserta
 

03/01/2006

Il bilancio dell'iniziativa
"Un incontro a Natale" due tonnellate di alimenti ai poveri

 
MARCIANISE - Circa due tonnellate di alimenti, già consegnate alla vigilia di Capodanno al domicilio di 45 famiglie bisognose di Marcianise e nei luoghi di ricovero per disagiati presenti sul territorio comunale, mentre per la distribuzione delle centinaia di abiti e giocattoli occorrerà attendere la Befana. Bilancio più che lusinghiero per “Un incontro a Natale”, la raccolta di viveri, prodotti di largo consumo, indumenti per bambini e ragazzi, giocattoli promossa dalle associazioni locali “Unartgroup”, “Il covo”, “Majeutica”, “Il Sito”, “Etnie”, “SCA Onlus” tra il 18 e il 28 del mese scorso. In decine, sin dai primi giorni della manifestazione a scopo benefico si sono recati presso i punti di raccolta collettiva dislocati nei pressi dei piccoli e grossi centri di distribuzione o presso le sedi delle associazioni promotrici dell’iniziativa per fare la propria offerta. Il buon esito dell’iniziativa è sicuramente da attribuire al forte senso di solidarietà dei marcianisani e a un’appropriata e incisiva campagna di sensibilizzazione. All’iniziativa, pubblicizzata attraverso locandine e volantini distribuiti fuori le scuole, nelle farmacie, bar e parrocchie della città, hanno preso parte comunità parrocchiali, esercizi commerciali, circoli ricreativi e tanti giovani volontari, animati dal desiderio di contribuire ad alleviare i disagi di tanti loro concittadini meno fortunati. Bilancio più che soddisfacente per gli organizzatori della raccolta di alimenti per le famiglie bisognose di Marcianise.

Il Mattino
 

20/12/2005

Marcianise, colletta alimentare e giochi per i bambini

 
MARCIANISE - Sei associazioni insieme per una grande gara di solidarietà. Ha preso il via domenica scorsa e si protrarrà sino al 28 dicembre l’iniziativa “Un incontro a Natale”, la raccolta di alimentari, prodotti di consumo, abbigliamento e giocattoli, promossa dalle associazioni “Unart group”, “Etnie”, “Il covo”, “Il sito”, “Majeutica”, “S.C.A. Onlus”, per un aiuto concreto alle famiglie meno abbienti e ai diversi luoghi di ricovero per disagiati presenti sul territorio comunale. L’iniziativa, cui prenderanno parte comunità parrocchiali, esercizi commerciali e circoli ricreativi, prevede punti di raccolta collettiva sia nei pressi delle fiere settimanali di Capodrise e Marcianise, sia dei piccoli e grossi centri di distribuzione.
Per coloro che non hanno la possibilità di dare il loro contributo ai punti di raccolta collettiva, è possibile fare la propria offertapresso le sedi delle associazioni “Unart group” in Via Santoro, “Il covo” in Via Mundo, “Il sito” in Via San Giuliano, “Majeutica” in Via G. B. Falcone e “Etnie” in Piazza Umberto I. I prodotti raccolti saranno consegnati direttamente ai destinatari qualche giorno prima di Capodanno. A garanzia del buon esito della manifestazione a scopo benefico, oltre a locandine e volantini distribuiti fuori le scuole, nelle farmacie, nei bar e parrocchie della città, sono stati previsti concerti e iniziative a carattere artistico e ricreativo in piazza Umberto I.

Gazzetta di Caserta
 

18/12/2005

Oggi prende il via la raccolta alimentare organizzata dai sodalizi

 
MARCIANISE - Il Natale: un’opportunità di stare insieme per aiutare i meno fortunati. Oggi (18 dicembre) prende il via “Un incontro a Natale”, raccolta di alimentari, prodotti di consumo, abbigliamento e giocattoli, promossa dalle associazioni di Marcianise “Unart group”, “Etnie”, “Il covo”, “Il sito”, “Majeutica”, “S.C.A. Onlus”, per andare incontro alle difficoltà delle famiglie povere di Marcianise e dei diversi luoghi di accoglienza per i disagiati presenti sul territorio comunale. L’iniziativa, già pubblicizzata attraverso locandine e volantini nelle farmacie, nei vari negozi, nelle parrocchie e nei luoghi di maggiore aggregazione presenti a Marcianise e hinterland, prevede punti di raccolta collettiva nei pressi delle fiere settimanali di Capodrise e Marcianise, dei piccoli e grossi centri di distribuzione e si protrarrà fino al 28 dicembre. Per tutti quelli che non hanno la possibilità di dare il loro contributo ai punti di raccolta collettiva, è possibile rivolgersi direttamente alle sedi delle associazioni “Unart group” in Via Santoro, “Il covo” in Via Mundo, “Il sito” in Via San Giuliano, “Majeutica” in Via G. B. Falcone e “Etnie” in Piazza Umberto I. I prodotti raccolti saranno consegnati direttamente ai destinatari.

Corriere di Caserta
 

07/12/2005

I “Babbo Natale” in piazza per i bambini del Kenya
I volontari hanno raccolto 700 euro per la costruzione di una casa-famiglia in Africa per 20 bambini orfani

 
MARCIANISE - La manifestazione di piazza ideata dalla Fondazione “Aiutare i bambini” Onlus,  che doveva coinvolgere inizialmente 50 piazze in tutta Italia, in un continuo crescendo di adesioni, ha visto all’opera oltre 300 volontari in più di 70 città. Anche a Marcianise, sabato 3 e domenica 4 Dicembre, i volontari della Fondazione “Aiutare i bambini” Onlus, con la collaborazione dell’Associazione SCA Onlus di Marcianise, hanno offerto a tutti l’occasione per diventare “Babbo Natale per un giorno”. I volontari, come preannunciato, hanno organizzato in piazza Umberto I un banchetto per raccogliere fondi da destinare alla costruzione di una casa-famiglia per 20 bambini orfani di Bomet, in Kenya, regalando a tutti quelli che hanno effettuato una donazione un  bellissimo cappello di Babbo Natale. Sono contento - commenta Luciano Buonanno, Presidente dell’Associazione SCA Onlus - di aver caparbiamente fatto sì che Marcianise fosse presente in questa iniziativa al fianco di grosse città, quali Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, dimostrando che, anche realtà più piccole, come la nostra, sanno essere grandi quando c’è da impegnarsi per una giusta causa. Per questo motivo, il mio primo pensiero va a tutti i ragazzi che hanno collaborato alla realizzazione del banchetto, Giovanni Giovenale, Mena Maietta, Pasquale Raucci, Giovanna Messina, Orsola Di Fuccia, Angela Moriello, Betty Marmorino, Angela Conchiglia, Angela Rita Stellato, Massimiliano Camarda, Ursula dell’Aversano, Teresa Abbate, Marco Valentino, Enzo Iovinelli, Daniela Troisi, Dino Palmieri, Enrico Rossetti, Marco Ricci, Elisa Tessitore, che, coordinati da Antonia Giovenale, indossando il cappello di Babbo Natale, con il sorriso e l’impegno che li contraddistingue, hanno permesso di ottenere un risultato davvero straordinario. Sono stati raccolti fondi per oltre 700,00 euro, grazie alla sensibilità di più di cento persone, e nei prossimi giorni, grazie al contribuito di alcuni Circoli Didattici di Marcianise, che ringrazio in modo particolare, supereremo i 1.000,00 euro. Non posso che essere soddisfatto ed orgoglioso della solidarietà e del calore che abbiamo ricevuto dai cittadini di Marcianise, dai numerosi Circoli presenti in piazza, dalle Parrocchie e dai Circoli Didattici, che hanno firmato il successo di questa nobile ed importante iniziativa. É stata per tutti noi - conclude Luciano Buonanno - una esperienza davvero entusiasmante.

Il Mattino
 

06/12/2005

Santa Klaus per i bimbi del Kenya

 
MARCIANISE - Grande successo per l'iniziativa "Babbo Natale per un giorno" in piazza Umberto I a Marcianise. La manifestazione ideata dalla Fondazione "Aiutare i Bambini" Onlus, ha visto all'opera oltre 300 volontari in più di 70 piazze in tutta Italia, tra cui Marcianise, dove i volontari della Fondazione Sabato e Domenica scorsi hanno offerto a tutti l'occasione di diventare "Babbo Natale per un giorno". I volontari, infatti, in collaborazione con l'Associazione SCA Onlus di Marcianise, hanno organizzato un banchetto per la raccolta fondi, da destinare alla costruzione di una casa famiglia per venti bambini orfani di Bomet, in Kenya, regalando un bellissimo cappello da Babbo Natale a quanti generosamente hanno lasciato il loro contributo. Dettagli

Gazzetta di Caserta
 

02/12/2005

SCA: in piazza un banchetto per raccogliere fondi
Domani e domenica in campo i volontari della fondazione “Aiutare i bambini”
Il presidente Buonanno: “coinvolgiamo tutti i residenti

 
MARCIANISE - Domani e Domenica 4 Dicembre i volontari della Fondazione “Aiutare i bambini” Onlus offriranno a tutti l’occasione per diventare “Babbo Natale per un giorno”. Dalle 10 del mattino e fino alle 20 i volontari, con la collaborazione dell’Associazione SCA Onlus di Marcianise, organizzeranno in piazza Umberto I un banchetto per raccogliere fondi da destinare alla costruzione di una casa-famiglia per 20 bambini orfani di Bomet, in Kenya. Chi risponderà all’appello facendo una donazione riceverà, come segno di ringraziamento, un bellissimo cappello di Babbo Natale. La costruzione della casa famiglia per i bambini orfani di Bomet è uno dei numerosi progetti a cui la Fondazione “Aiutare i bambini”, nata nel 2000, garantisce il sostegno: in 5 anni di attività ha già aiutato 79.500 bambini, con la realizzazione di 278 progetti in 51 paesi diversi, impiegando 3.800.000 euro. “Aiutare i bambini” è una fondazione privata italiana, laica e indipendente che interviene in Italia e nel mondo con progetti di accoglienza, assistenza sanitaria, educazione e adozione a distanza per dare un aiuto concreto alle bambine e ai bambini poveri, ammalati, senza istruzione, sfruttati ed emarginati.La nostra collaborazione con la Fondazione “Aiutare i bambini” – chiarisce Luciano Buonanno, Presidente dell’Associazione SCA Onlus – nasce dalla precisa volontà di rendere partecipe anche la nostra Provincia, ed in particolare la Città di Marcianise, di una iniziativa di solidarietà a favore dei bambini più bisognosi, che si preannuncia estremamente coinvolgente. Spero che il nostro impegno contribuisca in modo concreto alla riuscita di questa iniziativa, ma sono contento, in ogni caso, di aver caparbiamente fatto sì che Marcianise fosse presente al fianco di grosse città, quali Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, dimostrando che, anche realtà più piccole, come la nostra, sanno essere grandi quando c’è da impegnarsi per una giusta causa. Per questo ringrazio fin d’ora tutti i ragazzi dell’Associazione SCA Onlus, per la disponibilità e la sensibilità mostrate e faccio un appello a tutti i cittadini di Marcianise e dell’intera Provincia di Caserta affinché Sabato e Domenica, in Piazza Umberto I, diventino insieme a noi “Babbo Natale per un giorno”.

Corriere di Caserta
 

21/11/2005

“Babbo Natale per un giorno”, l’Associazione SCA raccoglie fondi per una casa famiglia in Kenya
L’appuntamento in piazza Umberto I il 3 e 4 dicembre

 
MARCIANISE - L’Associazione SCA Onlus di Marcianise, presieduta da Luciano Buonanno, continua ad organizzare manifestazioni a scopo benefico.
Per il 3 e 4 Dicembre, l’Associazione ha aderito ad una manifestazione nazionale di piazza, ideata dalla "Fondazione Aiutare i bambini”, che coinvolgerà oltre 50 città in tutta Italia. L’Associazione SCA sarà in Piazza Umberto I, a Marcianise, sia sabato che domenica dalle 10 del mattino fino alle 20, per l'iniziativa "Babbo Natale per un Giorno". Sarà allestito un banchetto per raccogliere fondi da destinare alla costruzione di una casa-famiglia per 20 bambini orfani di Bomet, in Kenya. Chi risponderà all’appello facendo una donazione riceverà, come segno di ringraziamento, un bellissimo cappello di Babbo Natale. Per avere ulteriori informazioni su questa iniziativa è possibile collegarsi al sito dell'Associazione,  www.associazione-sca.it, o direttamente al sito della “Fondazione Aiutare i bambini”,  www.aiutareibambini.it.Il sito è stato recentemente migliorato, grazie alla fattiva collaborazione tra il Responsabile web, Giovanni Giovenale,  e un apposito gruppo di lavoro, composto da Massimiliano Camarda, Ursula Dell’Aversano e Marco Ricci, che, attraverso la divulgazione sul web delle attività dell’Associazione, mira a rendere sempre più semplice la partecipazione e il coinvolgimento di tutti coloro che decidono di dedicare qualche momento della loro vita ad attività solidaristiche.

Corriere di Caserta
 

20/11/2005

By night e solidarietà: pienone per Buonanno
Dopo l’evento di venerdì l’Associazione SCA accresce il numero dei soci

 

MARCIANISE - Ha riscosso un grande successo l’evento organizzato nella serata di venerdì da Luciano Buonanno nella sede dell’Associazione SCA Onlus a Marcianise.
Hanno partecipato all’appuntamento diverse persone che hanno trascorso una serata piacevole all’insegna dell’allegria e della buona tavola. Il pubblico, ben selezionato, ha gradito molto il tema della serata confermando quindi la scelta di Buonanno di puntare sulla “Festa del vino” con degustazione di salumi, formaggi e stuzzichini.
La gente accorsa presso l’Associazione era proveniente non solo da Marcianise ma anche da Caserta e dalle città limitrofe. L’evento è stato caratterizzato da musiche caraibiche e da un breve spettacolo di cabaret con Gigi Petrella, in arte Gino Petry, che ha riscosso diversi applausi.
La serata rientra nell'ambito di una serie di feste che realizzeremo come forma di autofinanziamento a sostegno delle numerose iniziative di beneficenza di cui l'Associazione SCA intende farsi promotrice nell'anno 2006. Intanto, per il 3 e 4 Dicembre, l’Associazione ha aderito ad una manifestazione nazionale di piazza, ideata dalla "Fondazione Aiutare i bambini”, che coinvolgerà oltre 50 città in tutta Italia. L’Associazione SCA sarà in Piazza Umberto I, a Marcianise, sia sabato che domenica dalle 10 del mattino fino alle 20, per l'iniziativa "Babbo Natale per un Giorno". Sarà allestito un banchetto per raccogliere fondi da destinare alla costruzione di una casa-famiglia per 20 bambini orfani di Bomet, in Kenya. Chi risponderà all’appello facendo una donazione riceverà, come segno di ringraziamento, un bellissimo cappello di Babbo Natale.Novità anche per il sito Internet del sodalizio. Il sito www.associazione-sca.it , interamente realizzato e gestito dai giovani dell’Associazione SCA Onlus, ultimamente ha registrato una sostanziale modifica, che ne ha visto migliorati sia la veste grafica che l’interattività.


Gazzetta di Caserta
 

17/11/2005
Festa del vino e beneficenza, Buonanno chiama tutti a raccolta
Venerdì l'appuntamento con "SCA"
 

MARCIANISE - L’Associazione SCA Onlus di Marcianise continua a proporsi come luogo di incontro e di aggregazione, in cui promuovere e sostenere iniziative benefiche in grado di apportare un contributo concreto al mondo della solidarietà. A darne comunicazione è il Presidente, Luciano Buonanno.
Venerdì prossimo, 18 Novembre, alle ore 21:30, presso la sede dell'Associzaione – afferma Buonanno - ci sarà la "Festa del vino" con degustazione di vini, salumi e formaggi; il tutto accompagnato da musiche caraibiche e da un breve spettacolo di cabaret, "Il geranio stempiato" dell'Ing. Gigi Petrella,in arte Gino Petri. La serata rientra nell'ambito di una serie di feste che realizzeremo come forma di autofinanziamento a sostegno delle numerose iniziative di beneficenza di cui l'Associazione SCA intende farsi promotrice nell'anno 2006. Inoltre, per il 3 e 4 Dicembre, abbiamo aderito ad una manifestazione nazionale di piazza, ideata dalla "Fondazione Aiutare i bambini”, che coinvolgerà oltre 50 città in tutta Italia. Saremo in Piazza Umberto I, a Marcianise, sia sabato che domenica dalle 10 del mattino fino alle 20, per l'iniziativa "Babbo Natale per un Giorno". Sarà allestito un banchetto per raccogliere fondi da destinare alla costruzione di una casa-famiglia per 20 bambini orfani di Bomet, in Kenya. Chi risponderà all’appello facendo una donazione riceverà, come segno di ringraziamento, un bellissimo cappello di Babbo Natale. Per avere ulteriori informazioni su questa iniziativa è possibile collegarsi al sito dell'Associazione,  www.associazione-sca.it, o direttamente al sito della “Fondazione Aiutare i bambini”,  www.aiutareibambini.it.
A tal proposito – conclude Luciano Buonanno - ne approfitto per ricordare che stiamo provvedendo, quasi quotidianamente, ad aggiornare il nostro sito per dare la possibilità a tutti di conoscere sempre più da vicino l’attività dell’Associazione ed essere aggiornati degli eventi e delle iniziative in atto.
Dopo una prima versione lanciata all’inizio dello scorso Dicembre, il sito www.associazione-sca.it, interamente realizzato e gestito dai giovani dell’Associazione SCA Onlus, ultimamente ha registrato una sostanziale modifica, che ne ha visto migliorati sia la veste grafica che l’interattività. Ciò grazie ad una fattiva collaborazione tra il Responsabile web, Giovanni Giovenale,  e un apposito gruppo di lavoro, composto da Massimiliano Camarda, Ursula Dell’Aversano e Marco Ricci, che, attraverso la divulgazione sul web delle attività dell’Associazione, mira a rendere sempre più semplice la partecipazione e il coinvolgimento di tutti coloro che decidono di dedicare qualche momento della loro vita ad attività solidaristiche.


Corriere di Caserta
 

23/03/2005
Vittime dello Tsunami, Buonanno adotta un bimbo
Il presidente dell’Associazione SCA ha avviato una sinergia con la fondazione “Aiutare i Bambini”
 
MARCIANISE - I giovani dell’ Associazione SCA Onlus, capitanati dal loro Presidente Luciano Buonanno, scendono nuovamente in campo. Il loro contributo si è spinto questa volta fin nel Sud-Est asiatico, nei paesi colpiti dal maremoto, dove hanno deciso di adottare a distanza uno degli orfani dello Tsunami, sostenendone le spese per il cibo, i vestiti, l'assistenza sanitaria, l'istruzione e la formazione al lavoro. I tragici eventi del 26 dicembre, che hanno sconvolto molti dei Paesi che si affacciano sull’Oceano Indiano - commenta il Presidente Buonanno - non potevano lasciarci indifferenti, insensibili ad un evento che ha contato solo fra i bambini 41mila vittime, senza pensare al numero degli orfani, dei dispersi, dei piccoli che cercano disperatamente un aiuto, senza sapere più a chi potersi rivolgere.Vedendo al telegiornale le immagini di tanti bambini che vagano soli ed abbandonati per le strade, che si guardano intorno con negli occhi la consapevolezza di non avere più nessuno su cui contare, abbiamo pensato che l’unica soluzione proponibile in un così drammatico contesto di emergenza fosse quella dell’adozione a distanza, perché solo in questo modo potevamo, in maniera più diretta, offrire a questi bambini un aiuto immediato, senza sradicarli dal Paese in cui sono nati.Abbiamo deciso di operare allacciandoci alla “Fondazione Aiutare i Bambini” di Milano - continua il Presidente - che, attraverso una propria struttura operante nel paese dove vive il bambino adottato, ha permesso che la quota dell’adozione fosse integralmente trasferita a sostegno del progetto, facendo sì che il nostro aiuto non raggiungesse solo il bambino adottato ma anche la famiglia e la comunità in cui vive.Ancora una volta l’Associazione SCA Onlus, grazie al costante lavoro del suo direttivo, di cui fanno parte, oltre al Presidente Luciano Buonanno, Antonia Giovenale, Pasquale Raucci, Betty Marmorino, Giovanni Giovenale, Biagio Porfidia, Giuseppe Amoroso, Beatrice Bellopede, Massimiliano Camarda, Ursula Dell’Aversano, Maria Lauritano, Rossella Montesano, Raffaele Salzillo, Elisabetta Tessitore, Marco Valentino, hanno saputo distinguersi con un semplice ma importante gesto di solidarietà nei confronti di soggetti svantaggiati. È un modo per condividere i nostri beni e la nostra fortuna con chi ne ha oggi più bisogno - conclude Luciano Buonanno, sottolineando che - se i volti di quei bambini, i loro rari sorrisi, sono stati, nei giorni del disastro, un incentivo fortissimo a non fermarsi per i volontari che hanno operato nei giorni dell’emergenza, ancora più lo sono oggi per noi, affinché, finito il clamore dei media, quei bambini non vengano dimenticati e non vengano abbandonati a loro stessi.

Corriere di Caserta
 

17/12/2004
Teatro e solidarietà, l’Associazione SCA sale sul palco
Il ricavato devoluto ai bisognosi
 
MARCIANISE – L’Associazione SCA Onlus ha debuttato ieri sera sulla scena provinciale con una serata all’insegna del teatro e della solidarietà. I volontari dell’ente, guidati da Luciano Buonanno, hanno messo in scena al Tetro Ariston di Marcianise la commedia comica in tre atti “Quaterna e Requiamaterna”, opera riadattata dal testo di Edoardo De Filippo. La commedia è stata proposta dalla compagnia ‘Gerardo Plazza’ di Sant’Arpino, diretta dal regista Dino Arbolino, che ha iniziato la stagione invernale proprio con l’appuntamento marcianisano. L’intero incasso della serata è stato devoluto a favore degli indigenti di Marcianise. Gli organizzatori avevano predisposto, infatti, che il ricavato fosse utilizzato per l’acquisto e la distribuzione di generi alimentari ai più indigenti della città.

Il Mattino
 

16/12/2004
Da S. Arpino all’Ariston si ride con Eduardo
 
SANT' ARPIN - Al via la mini tournée invernale che porterà gli, ormai affermati, componenti della Compagnia teatrale “Gerardo Plazza” di Sant’Arpino sulle tavole dei palcoscenici di mezza Provincia. E quest anno i ragazzi guidati dal regista Dino Arbolino, proporranno la Prima del loro nuovo allestimento, il libero riadattamento in tre atti dell’opera di Eduardo De Filippo “Quaterna e Requiamaterna”, agli spettatori che giovedì sera alle 20:30 accorreranno presso il Teatro “Ariston” di Marcianise. Alla serata, organizzata dall’Associazione SCA del Presidente Luciano Buonanno, seguirà la messa in scena dello stesso spettacolo il prossimo 23 Dicembre in quel di Caiazzo, mentre l’appuntamento per gli appassionati atellani è fissato per il 26 Gennaio al Teatro Lendi di Sant’Arpino. Questa volta i vari D’Auria, Cicatiello, Di Meo, Legnante, Capasso, Nasti, Dell’Aversano, Ercolano, D’Elia e D’Antonio si confrontano con uno dei testi più divertenti del grande Eduardo. “Quaterna e Requiamaterna” è la paradossale vicenda di Gennaro Chianese, che ricevuta in sogno la visita di Dante Alighieri vince una miliardaria quaterna grazie ai numeri datigli proprio dal poeta fiorentino. Cifre che, però, non sono casuali ma stanno ad indicare la data della morte del povero protagonista. E se la profezia di Dante sulla vincita miliardaria si è avverata puntualmente, nel giorno indicato dai numeri del “destino” ci sarà il trapasso di Gennaro così come vaticinato dal Sommo Poeta? Nell’attesa del dì fatale il protagonista vivrà scoprendo tutta la meschinità e l’avidità dei suoi “cari”...

Gazzetta di Caserta
 

13/12/2004
All’Ariston di Marcianise in collaborazione con l’Associazione SCA
Giovedì al via la mini tournée invernale della ‘Gerardo Plazza’
 
SANT' ARPINO - Al via la mini tournée invernale che porterà gli, ormai affermati, componenti della Compagnia teatrale “Gerardo Plazza” di Sant’Arpino sulle tavole dei palcoscenici di mezza Provincia. E quest anno i ragazzi guidati dal regista Dino Arbolino, proporranno la Prima del loro nuovo allestimento, il libero riadattamento in tre atti dell’opera di Eduardo De Filippo “Quaterna e Requiamaterna”, agli spettatori che giovedì sera alle 20:30 accorreranno presso il Teatro “Ariston” di Marcianise. A questa serata, organizzata dall’Associazione Sca del Presidente Luciano Buonanno, seguirà la messa in scena dello stesso spettacolo il prossimo 23 Dicembre in quel di Caiazzo, mentre l’appuntamento per gli appassionati atellani è fissato per il 26 Gennaio al Teatro Lendi di Sant’Arpino. Questa volta i vari D’Auria, Cicatiello, Di Meo, Legnante, Capasso, Nasti, Dell’Aversano, Ercolano, D’Elia e D’Antonio si confrontano con uno dei testi più divertenti del grande Eduardo. “Quaterna e Requiamaterna” è la paradossale vicenda di Gennaro Chianese, che ricevuta in sogno la visita di Dante Alighieri vince una miliardaria quaterna grazie ai numeri datigli proprio dal poeta fiorentino. Cifre che, però, non sono casuali ma stanno ad indicare la data della morte del povero protagonista. E se la profezia di Dante sulla vincita miliardaria si è avverata puntualmente, nel giorno indicato dai numeri del “destino” ci sarà il trapasso di Gennaro così come vaticinato dal Sommo Poeta? Nell’attesa del dì fatale il protagonista vivrà scoprendo tutta la meschinità e l’avidità dei suoi “cari”... Una piece che si snoda perennemente lungo il filo del paradosso, e che è infarcita da risvolti comici che danno alla messa in scena un ritmo serrato e divertente in puro stile napoletano. Figure centrali sono i due coniugi Chianese che avranno i volti del poliedrico Gennaro D’Auria e della bravissima Alessandra Cicatiello, intorno ai quali ruota un mondo variegato fatto da parenti, da amici di bassa estrazione sociale, camerieri impiccioni, stranieri tonti e lugubri becchini.

Gazzetta di Caserta
 

09/12/2004
L'Associazione SCA Onlus di Marcianise organizza
una serata di teatro e beneficenza
 
SANT'ARPINO - Al via la mini tournée invernale che porterà gli, ormai affermati, componenti della Compagnia teatrale “Gerardo Plazza” di Sant’Arpino sulle tavole dei palcoscenici di mezza Provincia. E quest anno i ragazzi guidati dal regista Dino Arbolino, proporranno la Prima del loro nuovo allestimento, il libero riadattamento in tre atti dell’opera di Eduardo De Filippo “Quaterna e Requiamaterna”, agli spettatori che giovedì sera alle 20:30 accorreranno presso il Teatro “Ariston” di Marcianise. A questa serata, organizzata dall’Associazione Sca del Presidente Luciano Buonanno, seguirà la messa in scena dello stesso spettacolo il prossimo 23 Dicembre in quel di Caiazzo, mentre l’appuntamento per gli appassionati atellani è fissato per il 26 Gennaio al Teatro Lendi di Sant’Arpino. Questa volta i vari D’Auria, Cicatiello, Di Meo, Legnante, Capasso, Nasti, Dell’Aversano, Ercolano, D’Elia e D’Antonio si confrontano con uno dei testi più divertenti del grande Eduardo. “Quaterna e Requiamaterna” è la paradossale vicenda di Gennaro Chianese, che ricevuta in sogno la visita di Dante Alighieri vince una miliardaria quaterna grazie ai numeri datigli proprio dal poeta fiorentino. Cifre che, però, non sono casuali ma stanno ad indicare la data della morte del povero protagonista. E se la profezia di Dante sulla vincita miliardaria si è avverata puntualmente, nel giorno indicato dai numeri del “destino” ci sarà il trapasso di Gennaro così come vaticinato dal Sommo Poeta? Nell’attesa del dì fatale il protagonista vivrà scoprendo tutta la meschinità e l’avidità dei suoi “cari”... Una piece che si snoda perennemente lungo il filo del paradosso, e che è infarcita da risvolti comici che danno alla messa in scena un ritmo serrato e divertente in puro stile napoletano. Figure centrali sono i due coniugi Chianese che avranno i volti del poliedrico Gennaro D’Auria e della bravissima Alessandra Cicatiello, intorno ai quali ruota un mondo variegato fatto da parenti, da amici di bassa estrazione sociale, camerieri impiccioni, stranieri tonti e lugubri becchini.

Corriere di Caserta
 

13/09/2004
È nato il sodalizio
“SCA Onlus” Volontariato,
ci pensano i volontari di Buonanno
 
MARCIANISE - Con la firma dell'atto costitutivo, è nata l'8 settembre a Marcianise l'Associazione di volontariato SCA Onlus, con sede in via Musone al civico 218. A darne comunicazione è il presidente del sodalizio cittadino Luciano Buonanno, “intendiamo perseguire nobili ed importanti obiettivi sociali, attraverso la partecipazione, la solidarietà ed il pluralismo che saranno coltivati fra tutti i membri dell'Associazione. Chiunque può aderire all'Associazione SCA Onlus; sarà solo necessario condividerne gli scopi sociali ed impegnarsi per perseguirli. Le prestazioni personali, volontarie e gratuite dei nostri aderenti saranno, infatti, la linfa vitale di ogni attività promossa: quale gratificazione può del resto essere maggiore della consapevolezza di operare per chi ne ha bisogno? Le iniziative che porteremo avanti saranno molteplici, tutte finalizzate, in primo luogo, a risvegliare le coscienze, a sensibilizzare gli animi, quando tutto intorno sembra passivamente assopirsi alla realtà dei fatti. Attraverso forme di autofinanziamento, organizzeremo numerose iniziative di carattere culturale ed artistico, il cui ricavato sarà interamente devoluto a soggetti svantaggiati per condizioni fisiche, psichiche, economiche o familiari. È questo il nostro piccolo, ma energico contributo per migliorare il complesso mondo che ci circonda”, conclude il presidente del sodalizio cittadino.